Sorpresa: la Corte di Giustizia Europea blocca le auto diesel Euro 6

Sorpresa: la Corte di Giustizia Europea blocca le auto diesel Euro 6
22 febbraio 2019

Il provvedimento – come si legge in un articolo del giornale on line ‘Automobilismo’ – riguarda Bruxelles, Madrid e Parigi. Ma si teme che possa essere esteso anche al resto d’Europa. Problemi per le auto con motorizzazioni immatricolate prima di settembre 2018 

La notizia per ora interessa solo tre città europee: Bruxelles, Madrid e Parigi dove si profila il blocco delle auto a gasolio Euro 6. Ma c’è chi dice che questo provvedimento potrebbe essere esteso a tutta l’Unione Europea. Come si legge in un articolo pubblicato da Automobilismo, le vetture diesel “con motorizzazioni immatricolate prima di settembre 2018 potranno vedersi impedita la circolazione in favore di una riduzione delle emissioni inquinanti”.

Così ha stabilito la Corte di Giustizia Europea con una direttiva che, come già accennato, per ora riguarda Bruxelles, Madrid e Parigi.

Da cosa nasce questo pronunciamento? A quanto pare per limitare le emissioni, nell’aria, di ossidi di azoto (NOx) ritenuti responsabili delle piogge acide e, in generale, dell’inquinamento che oggi non dà tregua a tante città del mondo.

In forza del pronunciamento della Corte di Giustizia Europea le amministrazioni comunali di Bruxelles, Madrid e Parigi potranno bloccare l’accesso alle aree urbane anche alle auto a gasolio Euro 6.

Si salverebbero solo le auto a gasolio immatricolare dopo il settembre del 2018 e, quindi, in regola con l’ultima normativa europea di tale settore, Euro 6-d-Temp, che prevede un’emissione massima di NOx pari a 80 mg per Km.

Una bella fregatura per gli abitanti di queste tre Capitali europee che hanno acquistato auto di ultima generazione, liberandosi di automobili a diesel che ritenevano inquinanti.

Volendo, ci sono anche cittadini che hanno acquistato la nuova auto a diesel pochi mesi addietro, e che adesso si ritrovano con un’automobile che non può circolare nelle aree urbane!

La cosa un po’ incredibile di questa vicenda è la sua genesi. Sono state, infatti, le amministrazioni comunali di questa città a contestare i limiti piuttosto generosi delle emissioni, che la Commissione Europea aveva fissato in 168 mg per Km. Limiti troppo elevati, secondo le amministrazioni comunali di Bruxelles, Madrid e Parigi.

Così, dopo la denuncia della vicenda, è intervenuta la Corte di Giustizia Europea. Che, come si legge nell’articolo di Automobilismo, ha introdotto il nuovo limite – 80 mg per Km – sottolineando che “la Commissione non aveva il potere di emendare i limiti delle emissioni delle Euro 6 per i nuovi test Real Driving Emissions”.

Foto tratta da hurrymagazine.it

QUI L’ARTICOLO DI AUTOMOBILISMO  

 

 



Commenti