Matteo Salvini e Leoluca Orlando: i migranti per nascondere le rispettive magagne (e intanto Mondello affonda)

Matteo Salvini e Leoluca Orlando: i migranti per nascondere le rispettive magagne (e intanto Mondello affonda)
7 ottobre 2018

Due politici diversi utilizzano in modo inverso i migranti per nascondere le rispettive insufficienze. Il Ministro Salvini dice di avere bloccato l’arrivo di migranti: e non è vero. Il sindaco di Palermo utilizza i migranti per nascondere il fallimento della propria amministrazione. A cominciare da Mondello dove, al posto degli interventi contro gli allagamenti, arriveranno gli appalti milionari per il Tram… 

Due manifestazioni ieri, a Palermo, danno la misura dell’incomunicabilità totale tra l’attuale amministrazione comunale e gli abitanti di Mondello e Partanna Mondello e, contemporaneamente, ci raccontano di come due personaggi pubblici – il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, e il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando – utilizzino strumentalmente la vicenda migranti per nascondere le proprie insufficienze e anche le proprie magagne.

Le due vicende, come ora proveremo a illustrare, si incrociano.

Cominciamo con il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. Che ieri, mentre un centinaio di abitanti di Mondello e Partanna Mondello scendevano per le strade di questa zona della città dove gli allagamenti, a causa del dissesto idrogeologico, si susseguono ad ogni pioggia, partecipava alla manifestazione in favore della nave Acquarius, imbarcazione nota per il trasporto di migranti dall’Africa in Europa.

Per carità; nulla da dire sulle proteste per il blocco della nave Acquarius, alla quale le autorità di Panama hanno tolto la bandiera. La manifestazione è stata organizzata da chi vorrebbe ripristinare le navi delle ONG che portavano i migranti in Italia, dopo averli presi in carico in mezzo al mar Mediterraneo.

Non è questa la sede per discettare se si tratta di salvataggi, o se era tutta una sceneggiata.

Quello che ci interessa, in questa sede, è segnalare che il sindaco Orlando, invece di occuparsi di Mondello e Partanna Mondello, che sembrano condannate ad allagamenti continui, si occupava dell’Aquarius.

Dell’Acquarius si occupa anche il Ministro che, com’è noto, ha bloccato le navi delle ONG, impedendogli di sbarcare migranti in Italia.

Ma così come Orlando, con la scusa dell’Acquarius, si guarda bene dall’affrontare il problema di Mondello e Partanna Mondello, il Ministro Salvini, sempre con la scusa dell’Acquarius, dirotta l’attenzione dei mezzi d’informazione sulla sua polemica contro gli sbarchi dei migranti.

Peccato che quello che dice il Ministro Salvini – e cioè che il Governo del quale fa parte ha bloccato gli sbarchi di migranti – non sia vero.

Come ha più volte documentato l’associazione Mareamico di Agrigento,  il Ministro Salvini ha bloccato le navi delle ONG, ma non lo sbarco di migranti in Italia.

L’estate scorsa, proprio mentre tv e giornali italiani erano concentrati sul ‘caso’ della nave ‘Diciotti’ – l’imbarcazione con i migranti bloccata dal Ministro Salvini – tanti migranti sbarcavano a umma umma nelle spiagge dell’Agrigentino.

Non solo. Tanti migranti continuano a sbarcare a Lampedusa non per restare su tale isola, ma per dirigersi verso la Sicilia con la nave. Mareamico di Agrigento ha documentato l’arrivo di folti gruppi di migranti che giungono a Porto Empedocle con la nave proveniente da Lampedusa e, senza alcun controllo, a piedi raggiungono Agrigento.

Questi migranti, nella stragrande maggioranza dei casi, non rimangono in Sicilia, ma si dirigono verso il Centro Nord Italia, forse per cercare di raggiungere altri Paesi europei (QUI UN ARTICOLO CON LE DICHIARAZIONI DEI VERTICI DI MAREAMICO AGRIGENTO).

Dunque non è vero che in Italia non arrivano più migranti. C’è stata una riduzione, ma i migranti continuano ad arrivare lo stesso.

Alla fine, vi abbiamo raccontato due storie che si incrociano. Sia Salvini, sia Orlando utilizzano la vicenda migranti strumentalmente. 

Il Ministro Salvini si fa ‘bullo’ agli occhi degli italiani che si sono stancati dell’immigrazione e acchiappa consenso.

Il sindaco Orlando si fa bravo ritagliandosi il ruolo di difensore dei migranti.

Il primo – Salvini – nasconde sia il fatto che gli immigrati continuano ad arrivare, sia le magagne dei Ministri leghisti (nel Sud, ad esempio – dove la Lega sta cercando di mettere radici – nessuno racconta ai cittadini meridionali che il Ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, leghista, sta penalizzando pesantemente l’agricoltura del Mezzogiorno).

Il secondo – Orlando – facendo parlare di sé i giornali sulla vicenda Acquarius – nasconde sia il fallimento della sua Giunta comunale nella gestione di Mondello e Partanna Mondello, sia altre magagne della sua pessima amministrazione della città, se è vero che il Comune di Palermo versa in una situazione finanziaria gravissima, per non parlare dell’immondizia che giace nelle strade cittadine.

Quando finirà questa doppia sceneggiata?

Tanti meridionali si accorgeranno che, dopo essere stati presi in giro da Berlusconi e da Renzi, si accingono adesso a farsi prendere in giro da Salvini?

I palermitani si accorgeranno che il sindaco Orlando utilizza la città non per amministrarla, ma per ‘spremerla’? Gli abitanti di Modello lo sanno che l’attuale amministrazione comunale, invece di risolvere i gravi problemi idrogeologici di questa zona della città, vuole portare il Tram nella stessa area di Mondello per continuare a ‘cementificarla’?

Foto tratta da ilcappellopensatore.it

 

 



Commenti