25
Apr
2018
0

L’immondizia sommerge Palermo: le denunce dei grillini e il servizio del TG di SKY

I rifiuti sommergono il ‘salotto buono’ di Palermo: via Roma, via Wagner, via Principe di Belmonte, Via Amari, via Ruggero Settimo. Lo denunciano i grillini. Ieri, invece, il TG di SKY, bontà sua, ha detto che sì, l’emergenza rifiuti c’è, ma c’è la responsabilità dei cittadini palermitani. E le responsabilità del Comune di Palermo? E il mistero dei 2 mila dipendenti della RAP? E i centri comunali di raccolta che non ci sono?  

Appena ieri un servizio del TG di SKY sulla munnizza che sommerge Palermo raccontava che sì, nel capoluogo siciliano c’è l’emergenza rifiuti, ma che, alla fine, la responsabilità è dei cittadini palermitani che non vorrebbero seguire i dettami della raccolta differenziata dei rifiuti.

A noi questo servizio del TG di SKY è sembrato molto strano. Per carità: i palermitani non sono un esempio da seguire in ordine al rapporto con la munnizza: ma dire che i problemi dei rifiuti che sommergono da mesi Palermo è responsabilità dei cittadini, beh, ci sembra una bella scusa. Anche perché le responsabilità del Comune sono evidenti: solo chi non le vuole vedere non le vede!

I consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, ad esempio, in questi giorni hanno segnalato più volte i disservizi della RAP, la società del Comune che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti. Qualche giorno fa hanno segnalato disservizi dalle parti del Teatro Massimo (QUI IL NOSTRO ARTICOLO). Oggi tornano sull’argomento denunciando altri disservizi della RAP:

“Dopo la segnalazione di rifiuti in centro di domenica scorsa, a pochi passi dal Teatro Massimo e dalla zona pedonale di via Maqueda – si legge nel comunicato diffuso dal consigliere comunale Antonio Randazzo, dal consigliere di VIII circoscrizione Sandro Amore e da un gruppo di attivisti il MoVimento 5 Stelle di Palermo ha effettuato un nuovo sopralluogo nel ‘salotto buono’ della città, quello più frequentato da turisti e cittadini, riscontrando ancora carenze nel servizio di raccolta rifiuti.

Un giro in città con la macchina fotografica percorrendo via Roma, via Wagner, via Principe di Belmonte, Via Amari, via Ruggero Settimo, “constatando anomalie nel servizio di raccolta porta a porta”, si legge sempre nel comunicato.

“Abbiamo voluto parlare con i cittadini perché siamo stanchi di sentire l’amministrazione comunale accusare i palermitani di inciviltà, quando la mancanza, e l’emergenza spazzatura, è prima di tutto una responsabilità di chi è incapace a gestire il servizio”, dichiara il consigliere comunale Antonino Randazzo. Che non risparmia critiche al sindaco della città, Leoluca Orlando:

“È inaccettabile che i cittadini non solo subiscano un disservizio, ma che vengano pure incolpati dal sindaco e dalla sua Giunta. Sicuramente la gente va sensibilizzata e serve anche l’aiuto di chi ancora è restio a lasciare le vecchie abitudini, però Orlando non può smarcarsi dalle responsabilità e farci credere che nel giro di quindici giorni in centro la gente sia diventata incivile tutto d’un colpo, perché non è così”.

“È una situazione indecorosa per la città e anche per i tanti abitanti e commercianti della zona che magari sono costretti a convivere con cumuli di spazzatura a pochi metri dal proprio ristorante dove i turisti mangiano – spiega il consigliere M5S dell’ottava circoscrizione di Palermo, Sandro Amore -. Il MoVimento 5 Stelle continuerà ad essere presente nelle circoscrizioni, in modo da raccogliere dai cittadini segnalazioni di disservizi da inoltrare agli organi competenti per ripulire la città”.

Dopo di che vorremmo porre al TG di SKY e agli esponenti del Movimento 5 Stelle: vi siete chiesti quanti dipendenti della RAP, ogni giorno, sono impegnati nel lavoro, con riferimento alla raccolta differenziata porta a porta, alla pulizia di una città che è sempre sporchissima e alla gestione della discarica di Bellolampo?

Poniamo questa domanda perché i dipendenti della RAP sono circa 2 mila. Non siete curiosi di sapere come viene impiegato questo personale? Non è che, per caso, i disservizi di questi giorni sono anche il frutto di carenza di personale?

Una bella richiesta di accesso agli atti per capire quanti sono, ogni giorno, in strada i dipendenti della RAP no?

Ancora: sapete o no che la RAP, stando al budget, quest’anno, dovrebbe affidare a soggetti esterni lavori per 26 milioni di euro? (QUI L’ARTICOLO NEL QUALE SI RACCONTA, NEL DETTAGLIO, COME DOVREBBERO ESSERE SPESI QUESTI 26 MILIONI DI EURO).

Ancora: lasciamo perdere le Isole ecologiche: per Palermo sarebbe chiedere troppo.

Ma come mai il Comune non ha ancora istituito i centri comunali di raccolta dei rifiuti? Se ci fossero i centri comunali di raccolta – luoghi dove i cittadini possono portare l’immondizia, nel rispetto di alcune regole previste dalla raccolta differenziata – tanti cittadini, che subiscono la disorganizzazione della RAP, avrebbero almeno punti precisi di riferimento.

Non sappiamo se i TG nazionali abbiano o meno raccontato quello che è successo lo scorso 12 aprile in via Tommaso Aversa, una via nel popolare quartiere della Noce, dove centinaia di famiglie, una bella sera, si sono ritrovate senza cassonetti dove depositare i rifiuti e senza i cassonetti della raccolta differenziata!

Era successo che nelle vie limitrofe era iniziata in giorno prima la raccolta differenziata dei rifiuti: e quindi i cassonetti sono stati tolti. Ma la raccolta differenziata non è iniziata in via Tommaso Aversa. Peccato che anche in via Tommaso Aversa sono stato tolti i cassonetti dell’immondizia! Un errore del Comune di Palermo, denunciato dalla consigliera comunale Sabrina Figuccia (QUI L’ARTICOLO). Una notizia che avrebbe meritato, questo sì, di finire in tutti i TG nazionali!

Per molto meno la sindaca di Roma, Virginia Raggi, è stata messa ‘in croce’. Mentre un disservizio grave del Comune di Palermo è finito nel ‘dimenticatoio’.

Poi, però, arriva un TG nazionale e ci viene a dire che la città è sporca per colpa dei palermitani.

Ah, la ‘Grande informazione’…

 

TAG ARTICOLO

Tags: , , , , , , , , , , ,

Ti potrebbero interessare

Palermo, alberi abbattuti a Mondello, non c’è verso di fermare lo scempio
L’hot spot di Palermo? Un ‘regalo’ del Ministro dimissionario Angelino Alfano (ancora lui!)
Ho spot a Palermo, Sabrina Figuccia: “Spendere 7 milioni per un lager è da stupidi”
MATTINALE 54/ Per paura del voto Berlusconi e il PD danno il via libera al Governo Di Maio-Salvini

Lascia il tuo commento