15
Lug
2017
0

I 50 migranti deportati nel Messinese: di scena la politica siciliana che si ‘prostituisce’

In Sicilia le Prefetture dovrebbero essere già scomparse. Invece resistono, relitti di una concezione centralistica e savoiardo-bonapartista dello Stato dura a morire. E adesso dirottano nei Comuni i migranti senza nemmeno raccordarsi con i sindaci. Per il Governo regionale è tutto regolare?

Che c’entra l’Autonomia siciliano coi migranti? C’entra eccome!

Se le cose stessero come dovrebbero stare le Prefetture, in Sicilia, sarebbero scomparse da decenni e i loro poteri attribuiti al Presidente della Regione e ai Sindaci. E invece resistono, relitti sopravvissuti ad una concezione centralistica e savoiardo-bonapartista dello Stato dura a morire, in patente contraddizione con le istituzioni regionali e, segnatamente, con quella della Regione siciliana il cui Statuto speciale prevede che il responsabile della sicurezza in Sicilia è il Presidente della Regione.

Non solo. Non viene neppure viene applicata una norma altocommissariale ancora vigente secondo la quale spetta al Presidente del Regione il potere di coordinare l’attività dei prefetti.

E invece che cosa succede con Rosario Crocetta e con gli altri ‘servi’?

Succede che un prefetto autocrate, in perfetta solitudine, disponga la ‘deportazione’ di 50 migranti in un paesino del Messinese e l’apertura di un albergo chiuso per inagibilità per ricoverarli, a quanto pare senza nessun raccordo con il sindaco.

Ma dove siamo: in Sicilia o in Tanganica?

Ma è mai possibile che questi nostri politici senza dignità, per restare a galla, si prostituiscano a tal punto?

TAG ARTICOLO

Tags: , , ,

Ti potrebbero interessare

D’Alia novello Catone il Censore: dopo aver cambiato opinioni e casacca critica chi fa come lui!
Busalacchi: “Troppi regionali? No. Il solo Comune di Roma ha 23 mila dipendenti!
Le nomine del Governo Crocetta sono legittime? Sì, ma sotto c’è un grande inghippo…
Mancati pagamenti agli agricoltori siciliani: ecco i responsabili e, soprattutto, perché succede tutto questo

Lascia il tuo commento