7
Gen
2017
0

Palermo e i senza casa fuori, al freddo. Con il Bilancio comunale da zero Euro per i senza tetto!

Rimettiamo a disposizione dei nostri lettori un articolo che abbiamo pubblicato nell’agosto dello scorso anno, quando denunciavamo che nel Bilancio del Comune – con il voto a maggioranza del Consiglio comunale – non veniva appostato nemmeno un Euro per i senza casa. Mentre – ma guarda che combinazione! – si trovavano oltre 30 milioni di Euro per lo scandalo amministrativo dei debiti fuori Bilancio! La denuncia del parlamentare Pino Apprendi

Scrive il parlamentare regionale del PD eletto nel collegio di Palermo, Pino Apprendi, una sorta di Bastian contrario rispetto al suo partito e, in generale, rispetto all’ipocrisia:

“Con l’arrivo del freddo si ripresentano gli stessi problemi per i clochard e per i tanti che non hanno un tetto, una casa per potersi riparare. Per fortuna ci sono i volontari e quest’anno il Comune di Palermo ha attivato alcuni numeri di telefono per rivolgersi alla Polizia Municipale in caso di necessità. Non si capisce perché non si attrezzano per tempo strutture già esistenti come le caserme dismesse e ce ne sono tante che possono essere utilizzate per queste ed altre emergenze”.

In realtà, sono tante le cose che non si capiscono rispetto a un problema serio come quello dei senza casa.

Ieri mattina abbiamo già acceso i riflettori sul freddo che in questi giorni sta colpendo la Sicilia e quindi anche Palermo. Ci siamo chiesti chi si sta occupando delle persone che, in questi giorni di gelo, non hanno una casa dove ripararsi.

Abbiamo scoperto che non c’è alcuna organizzazione, ma solo improvvisazione.

Ieri sera, ad esempio, sulla rete c’era chi organizzava una raccolta di coperte. Azioni meritorie, per carità.

Noi, invece, ieri, abbiamo ricordato che, in quattro anni, l’attuale Amministrazione comunale, per i senza casa, ha fatto poco o nulla.

Cosa, questa, che non è piaciuta ai ‘tifosi’ dell’Amministrazione guidata da Leoluca Orlando. Ma a noi, di piacere a queste persone, non ce ne può fregare di meno. Noi facciamo parlare i fatti.

Ieri, sulla rete, ci hanno detto che non è vero che il Comune di Palermo ha fatto poco o nulla per i senza casa. Così, per rinfrescare un po’ la memoria agli attuali amministratori comunali, oggi riproponiamo ai nostri lettori un articolo che abbiamo scritto il 17 agosto dello scorso anno, quando il Consiglio comunale di Palermo approvata il Bilancio 2016.

Questo è il titolo dell’articolo:

Bilancio 2016 del Comune di Palermo: i ‘buchi’ nascosti in una notte di agosto

Questo è il sommario:

Questo non è un ‘viaggio’ tra il Bilancio del Comune di Palermo, documento che ci riserviamo di approfondire. Per ora ci limitiamo a commentare alcuni ‘passaggi’ poco chiari. Per esempio: com’è stato coperto il ‘buco’ provocato dai tagli per i fondi sui mutui? Che fine ha fatto il controllo analogo? Come mai non ci sono fondi stanziati per la qualità dell’aria? L’Amministrazione comunale ci vuole appioppare la ZTL e non ci sono risorse finanziare per eliminare i fattori inquinanti? E come mai zero Euro per i senza casa? Forse perché non portano voti?

Come potete leggere, noi, lo scorso agosto, chiedevamo al Consiglio comunale di Palermo, che a maggioranza (di centrosinistra), ha approvato il Bilancio 2016, come mai non aveva previsto un solo Euro per i senza casa.

Mentre, per esempio, sono volati via oltre 30 milioni di Euro per i debiti fuori Bilancio.

Oggi, giustamente diciamo noi, il deputato regionale Pino Apprendi si chiede perché, per far riparare dal freddo i senza casa, non sono state attrezzate le caserme dismesse.

Infatti, perché? Si tratterebbe soltanto di appostare in Bilancio un po’ di risorse da utilizzare all’arrivo della stagione invernale. Per sistemare le caserme prima dell’arrivo del freddo, magari con impianti di riscaldamento.

Non ci sembra una cosa difficile, ‘compagni’ di Rifondazione comunista che amministrate insieme con Orlando.

Invece, su questo fronte, c’è il nulla mescolato col niente.

Niente abitazioni assegnate ai senza casa (locali assegnati ad altri soggetti che la sera, quando c’è freddo, non hanno certo il problema di dove andare a ripararsi).

Niente caserme attrezzate contro il freddo.

Niente fondi appostati in Bilancio per i senza casa: Bilancio approvato dal Consiglio comunale.

Questi sono i fatti. Il resto sono chiacchiere.

 

 

 

 

TAG ARTICOLO

Tags:

Lascia il tuo commento