24
Ott
2015
0

Vastasate e partecipate regionali

Ovvero: dialogo di un governatore afflitto e di un consigliori astuto. “Siccome ormai i reggionali c’hanno a ‘nciuria che sunnu inutili e chi un sannu fari nenti, nuatri per fari le cosi fini e dilicate e impurtanti ci affidiamo ai privati….

Governatore:“E mi … però! Unni pozzu cchiù. Mi sentu dintra ‘na cammisa di forza. E chistu un si po’ fari, e cà c’è u dannu erariali, e cà c’è a procedura. Scruscio di catini unni egghiè. Unni pozzu cchiù!!
Consigliori: Chi ccè preside’, chi hai ca ti lamenti?
G: Sta palla da legittimità mi sta proprio supra i santissimi!
C: Ma scusami, tu chi vulissi fari?
G: Chi saccio, qualche bella assunzioni di tanti amici, qualche ‘ncarico a tanti pirsone di scienza, avvocati, prufissuri masterizzati, vulissi accattari e vinniri senza sti lacci e lacciuoli (si dici accussì è veru?) e picciuli di spartiri mansi mansi. E inveci? I controlli, sta banana di controlli, a Corte dei conti e dei Baroni. Uno si amminchia! Chiddu ca mi strazia chiossai è che un c’è rimediu!
C:Araciu a diri ca un c’è rimediu. A tutto c’è rimediu. Sulo a muorti….
G: Bedda matri! Zittuti. Ma tu, quannu parri di rimediu, chi intendi diri?
C:Io ‘na pinzata a fici.
G:Parra, parra:
C:Allura… siccome u pubblico ti duna fastidiu e ti impedisci a to’ libertà, sai chi ti dicu?
G:Dimmi, dimmi!
C:Addiventa privatu!
G:Privatu? Chi minico dici? E comu si fa?
C: Un ci voli nenti. Siccome ormai i reggionali c’hanno a ‘nciuria che sunnu inutili e chi un sannu fari nenti, nuatri per fari le cosi fini e dilicate e impurtanti ci affidiamo ai privati….
G:Se! Ora faciemu ‘na gara!! Allura sì duro!!
C:Ma quale gara! Ni mittemu in società:
G: E si po’ fari?
C: Certu, putemu trasiri in società che già ci sunno, o facemu a giontivenciur e facemu a parti. Putemu esseri a maggioranza o a minoranza, come meglio ni piaci e ‘na accomoda.
G:Bellu è! Facemu, facemu.
C:Araciu. Le cose sannu a sapiri fari.
G:E allura?
C:Prima, sempre ca scagiuni di reggionali tistazze incompetenti, stabilemu gli obbiettivi strategici
G:Chi significato vuol dire?
C: Che noi dobbiamo fare cose importantissime in tanti campi unni a testa quatra di reggionali nun c’arriva, poi sempre pu stissu mutivu, facemu società chi privati, li quali, sendo privati, cu li sordi pubblici ponno fari chiddu ca ci piaci.
G:E cu comanna?
C:Tu, si capisci. Tu nomini i prisidenti e i cunsigghieri, tu nomini i sinnaci…
G: Puru i sinnaci ? ma un ci vonnu l’elezioni?
C:Sunnu n’autru tipu di sinnaci: i controllori.
G:E torna cu lu pupu! Io unni vuogghio controlli!!
C: Raggiuna. Si li nomini tu, comu ponnu sgarrari?
G:Giusto.
C:Poi ci sono i manager…
G:Ca fussiru..?
C.I dirigenti generali
G: Ah! Tutta robba mia: Però haiu un saccu di scienziati a spassu che mi scassano i cabasisi cull’incarichi..
C: A posto: Le società che debbono fare cosi importantissime devono saperi comu farle megghio, dunque ci vuoli qualcuno che ci lu insigna.
G:I scienziati?
C: Esatto. I consulenti e gli sperti che si mettono a studiari.
G:E lu studio faticoso è, si deve pagare. Giustu è?
C: Giustu! Pagare a merito: più meriti tu e più…. pagano.
G: Ma si li società perduno i picciuli?
C:E chi sunno tui i picciuli! Da Regione sunno! E allora, ti aggusta?
G: Assai, ma dimmi na cosa.
C:Parra.
G: Ave da quannu eru nicu ‘nto me paisi ca vulissi saperi da uno scienziato si nascìu prima l’uovo o a gaddina. C’è uno ca mi sape rispunniri a ‘sta dumanna ca ma’ngustia di tannu?

TAG ARTICOLO

Tags: ,

Ti potrebbero interessare

I dirigenti statali sono super eroi! Altro che quelli regionali…
Oltre lo ‘scalpo’ dei forestali, Baccei vuole anche ‘incaprettare’ circa 900 dirigenti regionali
Giletti (Rai 1): “In Sicilia crollano le autostrade e i dirigenti regionali che fanno”?
Ars: passa in commissione Bilancio e Finanze il blocco del turn over per i forestali

Lascia il tuo commento