29
Ago
2016
0

Alla festa nazionale dell’Unità di Catania la protesta dei docenti della Scuola

Sembra che il sindaco della Città Etnea, Enzo Bianco, si sia molto inalberato. E sembra che abbia chiesto – a quanto pare inutilmente – l’intervento della Polizia. Com’è strana la vita: Bianco, esponente di quel Partito Democratico che, con la legge sulla ‘Buona scuola’,  sta rovinando la vita a migliaia di insegnanti e docenti della scuola, non vuole che gli rovinino la Festa dell’Unità. Che succederebbe se tutti i Siciliani penalizzati dal Governo Renzi e dal Governo Crocetta decidessero di scendere in piazza all’ombra dell’Etna? “Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te…”

Leggi tutto

29
Ago
2016
0

Palermo e la Sicilia ricordano Libero Grassi. Come? Con un Parco in suo nome bloccato dalla burocrazia

Il 29 Agosto del 1991 i mafiosi uccidevano Libero Grassi, l’imprenditore che si rifiutava di pagare il ‘pizzo’. Non prima di averlo isolato. In suo nome il Comune di Palermo gli ha dedicato, sulla carta, un Parco cittadino che dovrebbe sorgere ad Acqua dei Corsari, dove un tempo c’era la discarica di ‘sfabbricidi’ del ‘sacco’ edilizio di Palermo. Solo che, da oltre un decennio, Stato, Regione e Comune si esibiscono in un balletto burocratico di stampo kafkiano che blocca tutto

Leggi tutto

28
Ago
2016
0

Follie di Sicilia: prima regione italiana per agricoltura biologica, ma invasa da ortofrutta cinese e nord-africana piena di pesticidi!

Perché succede tutto questo? Perché multinazionali e grande distribuzione organizzata ci impongono frutta e ortaggi prodotti nelle aree del mondo dove il costo del lavoro è bassissimo. Ma sono prodotti spesso pieni di veleni che la nostra agricoltura ha bandito perché dannosi per la salute umana. Ci impongono questi prodotti dannosi per la nostra salute per distruggere la nostra agricoltura. Poi, quando l’hanno distrutta, ci propinano sempre prodotti scadenti a prezzi elevati: proprio quello che sta succedendo con i limoni

Leggi tutto

27
Ago
2016
0

Anello ferroviario di Palermo: altri cinque anni per completare i lavori? Altri cinque anni di blocco per la città?

L’interrogativo non è campato in aria. Il gruppo Tecnis – che si è aggiudicato i lavori per la realizzazione di tale opera ferroviaria – naviga in brutte acque. Va messa nel conto l’ipotesi di una possibile rescissione del contratto. E di un nuovo bando. Se fate quattro conti siamo lì: se tale ipotesi risulterà vera passeranno almeno altri cinque anni. La storia di un appalto strano, aggiudicato per circa 70 milio di Euro e ‘lievitato’ a oltre 100 milioni di Euro. I disagi per il deposito di Piazza Politeama e il blocco di via Emerico Amari e viale Lazio 

Leggi tutto

27
Ago
2016
0

Favara e P.Empedocle: resta solo il dissesto. Grazie Roma! Grazie PD!

I due comuni agrigentini pronti a dichiarare il default. Ma ancora i ‘giornaloni’ esitano a scrivere perchè si è arrivati al disastro…. E, intanto, anche il sindaco di Ribera, Carmelo Pace, lancia l’allarme:”La Regione ha completamente eliminato un trasferimento di 400mila euro. Questo penalizzerà i servizi, potremo fare ben poco per la viabilità sia urbana che rurale, e questo danneggerà anche i nostri agricoltori”

Leggi tutto

27
Ago
2016
0

E’ tornato a Canicattini Bagni il giovane fornaio salvato per miracolo dalle macerie di Amatrice

Tony Di Giacomo, giovane siciliano di Canicattini Bagni, emigrato ad Amatrice, stava infornando il pane quando il terremoto ha sbriciolato l’edificio nel quale si trovava. E’ rimasto sotto le macerie un paio di ore. Alle sette del mattino è stato tirato fuori. La moglie e i due figlioletti, per fortuna, erano a Canicattini Bagni per le vacanze. La sua drammatica testimonianza

Leggi tutto

27
Ago
2016
0

Dove trovare i soldi per i terremotati? Renzi ha un’idea: il solito aumento della benzina!

Altro che tagliare gli sprechi! Altro che ridurre stipendi e buonuscite ai banchieri (che, per inciso, in alcuni casi, derubano i risparmiatori). Dallo Stato, per i nuovi terremotati, si profilano solo le facce di bronzo ai funerali. I soldi per i soccorsi li pagheranno i cittadini italiani con un nuovo aumento delle tasse. A cominciare dalle accise sui carburanti. L’elenco delle accise sulle benzine appioppate agli italiani dal 1935 ai nostri giorni

Leggi tutto

27
Ago
2016
0

Prevenzione dei danni da terremoto: istituire il ‘fascicolo del fabbricato’

I terremoti non si possono prevedere. Ma si possono limitare i danni con la prevenzione. Per esempio, istituendo – rendendolo obbligatorio – il ‘fascicolo del fabbricato’, che consente di accertare le condizioni statiche degli edifici, verificarne lo stato di manutenzione, rilevarne l’idoneità sismica e, contestualmente, controllare o intervenire in caso di abusi edilizi. Sarebbe l’occasione per eliminare gli edifici che rischiano di sbriciolarsi anche con scosse di terremoto lievi. Si limiterebbero eventuali danni. E si scoprirebbero tutti gli edifici realizzati con il cemento ‘depotenziato’. La proposta presentata a Palermo da Nadia Spallitta
Leggi tutto

26
Ago
2016
1

Porta a Porta e il terremoto: il Ministro Delrio che pensa al PIL e gli ingegneri che pensano alla vita

Nella trasmissione di Bruno Vespa il terremoto diventa occasione di sviluppo. Con il Ministro Delrio che parla dell’Emilia come “un grandissimo cantiere in crescita” che farà PIL. Mentre al presidente del Consiglio dell’Ordine degli ingegneri del nostro Paese è toccato ricordare alla politica che le vite da salvare vengono prima della crescita del Prodotto Interno Lordo  Leggi tutto

26
Ago
2016
0

Questione migranti: dire qualche verità equivale ad essere politicamente scorretti?

La Francia, è noto, ha quasi chiuso le proprie frontiere per ragioni di sicurezza. A Ventimiglia i migranti premono per entrare. Ma non passano più. E che fa lo Stato italiano? Mette in atto la “decompressione”. Come? Trasferendo i migranti che ‘premono’ al Sud, in Puglia. Dove verranno ospitati nei centri di accoglienza e, magari, potranno lavorare per 16 ore al giorno. Ci guadagneranno i titolari dei centri di accoglienza e chi usufruirà del loro lavoro

Leggi tutto

26
Ago
2016
0

Palermo e il flop del Tram: i COBAS chiedono le dimissioni dei vertici AMAT

Già lo scorso Febbraio i COBAS hanno stigmatizzato l’irrazionale gestione del Tram, chiamando in causa il Comune di Palermo e i vertici dell’AMAT. Oggi i fatti gli stanno dando ragione su tutta la linea: l’AMAT perde una barca di soldi per la gestione del Tram e ha sguarnito il servizio bus. Insomma, peggio di così un’Azienda pubblica non può essere gestita

Leggi tutto

25
Ago
2016
0

I terremoti nell’Italia che rifiuta la prevenzione, ma finanzia “l’emergenza” banche…

I terremoti non si possono prevedere. Ma conoscendo le zone a rischio – e le aree del Centro Nord Italia dove si è verificato il terremoto ieri sono ad alto rischio – si possono prevenire e limitare i danni. Ma la prevenzione costa. E noi siamo matematicamente sicuri che nella Legge di Stabilità 2017 Governo Renzi e Parlamento (di ‘nominati’) stanzieranno una barca di soldi per “l’emergenza banche” e cifre di gran lunga inferiori per l’emergenza terremoto. Scommettiamo?
Leggi tutto

1 2 3 106